[cartella superiore]

 

  

 

 

 

                                                   

                                                         

 

 

 

Posto a 95 mt s.l.m tra la località omonima santu lianu e canneddus carta igm foglio n°557 sez. ll Quartu Sant'Elena, figura senza nome

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immerso tra la fitta vegetazione soprattutto di fichi d’india, sopravvivono i ruderi del Nuraghe Santu Lianu. Difficile dare una lettura certa del Nuraghe per via delle profanazioni che ha dovuto subire, oltretutto il materiale del nuraghe risulta sparso in una vasta area. I tombaroli hanno creato con i loro scavi una buca enorme che va di sotto alla base del Nuraghe. Comunque si trattava di un Nuraghe monotorre a base circolare, il diametro esterno risulta di 12mt circa. Dato il grosso spessore murario di 3 Mt circa si può ipotizzare che fosse dotato di scala intramuraria ma non risulta traccia. Un accenno di possibile ingresso si trova a nordest.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

un' acenno dello spessore murario

 

 

 

Panorama dal nuraghe

 

 

 

 

 

 

 

Un'enorme buca al centro della cella praticata da tombaroli

 

 

Rifascio murario